Logo Avis Lombardia
Rassegna stampa 09/10/2013

Se il terzo settore diventa “produttivo”

Pubblichiamo in allegato l’articolo di Stefano Zamagni, economista,  presidente della commissione scientifica di Aiccon, è stato anche presidente dell’Agenzia per il Terzo Settore.

In tutti i paesi dell’occidente avanzato si è registrata negli ultimi vent’anni una forte diminuzione delle forme tradizionali di filantropia.Questo fenomeno riguarda anche gli Stati Uniti, dove il volume delle donazioni raggiunge oggi il 2,2% del Pil. Si tenga presente che gli Stati Uniti non hanno mai adottato il modello di welfarestate (una invenzione tipicamente europea finanziata con la fiscalità generale), mentre a loro si deve la creazione del cosiddetto welfare capitalisrn fondato sul «principio di restituzione»: imprese e individui arricchiti devono avvertire come impegno civico l’obbligo – non il dovere legale – di restituire parte dei redditi che hanno acquisito grazie anche alla comunità cui appartengono. Ecco perché la percentuale del 2,2% è veramente bassa.

 

Scarica i documenti