Logo Avis Lombardia
News 30/03/2017

Donazione di sangue e fake news

La rete è spesso luogo di diffusione di notizie false(fake news), a volte difficilmente distinguibili dal vero, altre volte con connotazioni ironiche di satira che non tutti possono – o riescono – subito a cogliere.
Ieri è stato diffuso su facebook, sul profilo di un ‘professionista’ di notizie fasulle, Ermes Maiolica, un finto manifesto che invitava alla donazione di sangue, con protagonista una procace infermiera. Oggi è stata pubblicata anche la versione per le donne, invitate a donare da un infermiere dal fisico scultoreo.
Con garbo e senza montare eccessive polemiche, abbiamo chiesto all’autore di rimuovere il logo dell’Associazione. Noi siamo i primi a veicolare contenuti leggeri, ma siamo gli unici titolati all’utilizzo del nostro logo.
Nel frattempo, però, l’immagine ha iniziato a essere condivisa su diversi profili social, con commenti sia positivi sia negativi. E ha scatenato un intenso dibattito.
Oggi, sul suo profilo Facebook abbiamo voluto esprimere una posizione più articolata:

In un post ieri abbiamo spiegato che un manifesto sulla donazione di sangue creato in rete da un personaggio legato a bufale informatiche non ha nessun legame ufficiale con AVIS. Abbiamo ricevuto molti commenti a questo riguardo, anche da infermieri che ritenevano la loro professione sminuita… Se non lo sappiamo noi quanto è importante il lavoro degli infermieri, con i quali condividiamo etica ed impegno tutti i giorni. Abbiamo cercato di gestire il problema del falso manifesto su due livelli, uno pubblico sul tema “so che stai scherzando ma non esagerare’ ed uno privato dove abbiamo chiesto di togliere il nostro logo, che nessuno è autorizzato ad usare, da quell’immagine. Pensavamo che sarebbe bastato a evitare dispiaceri. Ribadiamo che non si tratta di una nostra campagna, che abbiamo chiesto che il logo venisse rimosso, stiamo aspettando che ciò avvenga. Con la massima serenità e senza perdere di vista il fatto che facebook è grande e comprende tante visioni, non sempre in linea con gusti e opinioni di ciascuno di noi.
Aggiungiamo che, nonostante le nostre (per ora) garbate proteste, oggi è stato pubblicato un secondo manifesto. A questo punto ci riserviamo di tutelarci in altro modo e con forme più efficaci.
Proprio di fake e di post verità si parlerà a un convegno a Milano il prossimo lunedì 3 aprile, cui parteciperà anche il nostro presidente nazionale, Vincenzo Saturni.
Fonte: avis.it